35. Waiting

35. Waiting
Waiting, Emanuele Secco, 2015

 

Seduta al bar, lei aspetta.
Per un po’ guarda verso il marciapiede, come se l’oggetto della sua attesa dovesse materializzarsi da un momento all’altro.
Pochi minuti dopo, sbuffando, prende in mano lo smartphone. Scorre velocemente gli ultimi messaggi.
L’ora stabilità è già passata.
Ma sì, pensa, forse ha avuto solo un piccolo contrattempo.
Si mette il cuore in pace controllando le notifiche di Facebook, poi Twitter, poi Instagram. Una rapida occhiata alle e-mail per vedere se il professore ha risposto per quella faccenda riguardante la tesi. Ancora niente.

Per ingannare il tempo decide di scattare una foto al parco. Bella, meno male che c’è il sole. Apre Instagram, filtro Juno. Didascalia: «Aspettando. Oggi il parco è più bello che mai». Pubblica.
Passa un minuto. Occhi fissi sullo schermo del telefono. Un sorriso guardando i “like” ricevuti per la foto appena pubblicata, risponde a qualche commento.
Sta per distogliere lo sguardo, ma un nuovo cuoricino si è appena aggiunto al conto.
Lei alza la testa. Gli occhi si illuminano, il viso le si riempie di un sorriso.
«Sei arrivata, finalmente».

 

35. Waiting(2)
Waiting 2, Emanuele Secco, 2015

 

E.

Annunci

Il tuo Punctum

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...