58. Simbolo


58. Simbolo
Simbolo, Emanuele Secco, 2015

 

Il simbolo andò in frantumi.
Briciole e polvere di argilla dispersi da un colpo di vento.
Rimase solo l’ombra, indelebile sul muro.

Legna bruciata, puzzo di carne carbonizzata.
Clangore metallico, bagliori di spada e mannaia.
Il nitrire di mille e mille bestie aizzate contro il nemico.
In ogni luogo, in ogni azione, essa era lì: un’ombra potente e oscura che troneggiava oscurando il sole, proiettando nel circondario le sue braccia deformate.

Ma cosa mai ho fatto, si chiese l’ultima briciola superstite. Chiudendo gli occhi era riuscita a vedere ogni cosa.
Le palpebre si schiusero in una lacrima.
Non hanno capito niente

«Sta arrivando!»
Un colpo di ramazza fece volare la briciola fuori dal portone, sulla scalinata.
Le avvisaglie di pioggia si concretizzarono. Bastò la prima goccia d’acqua, la minùzia si sciolse in fango.
L’ultima immagine che riuscì a distinguere fu quella di un’altra figura, identica a quanto era lei prima di sgretolarsi. Ma questa era in oro massiccio.
L’argilla non bastava più, si doveva celebrare la vittoria sugli ennesimi sfortunati.
Denti, monili e ricordi strappati a un passato fatto di natura divina.

Era tutto sbagliato.

E.

Annunci

3 pensieri su “58. Simbolo

    1. Cara Giulia, purtroppo non posso cogliere appieno il tuo riferimento. “I Fratelli Karamazov” è nella mia libreria ma, ahimè, non ho ancora avvertito lo stimolo per leggerlo.
      Magari il tuo commento può essere un buon motivo per cominciarlo prima o poi. Chissà…

      E.

      Mi piace

Il tuo Punctum

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...