84. Direzione

Direzione, Emanuele Secco, 2016
Direzione, Emanuele Secco, 2016

 

Direzione, pt. 4

 

Non fu una vera e propria caduta.
Nessuno schianto al suolo.
Il suo corpo si arrestò. Semplice.

Mosse i primi passi.
In dissolvenza, attorno a lui, prese forma un corridoio. Pavimento in granito. Soffitto perso nel buio. Pareti in assi di legno intagliate con caratteri primordiali, spigolosi, crudi.
Sospese mille e mille cornici. Ogni nota suonata o ascoltata. Ogni fotogramma ammirato.  Ogni pagina letta, studiata o scritta. Ogni penna consumata. Profumo di storia, carta inchiostrata. Una nota pungente, quasi elettrica, di sala prove.

Perse il conto dei passi percorsi, intento com’era a osservare il passato che l’aveva condotto fin lì.
D’istinto afferrò una cornice alla sua destra. Pagina scritta, illeggibile se non per una sola dicitura. «Rovás», lesse ad alta voce.
La cornice andò improvvisamente in mille pezzi, liberando il foglio dalla sua prigione di vetro. Un rombo sommesso accompagnò un’esplosione di mille e mille frantumi. Ogni pezzo del suo passato era ora libero. Carta, semicrome, crome, fotogrammi e penne, tutti si librarono verso un’unico centro. La direzione.
Un ultimo bagliore, così accecante da illuminare a giorno il soffitto, e davanti a lui si eresse un volto. Lineamenti basici in cui era racchiusa l’intera specie umana. Sembianze universali e primitive. Il padre di ogni lingua. La sinapsi primordiale.
«Quindi sei qui», disse il gigante facendo risuonare attraverso sé tutta la potenza degli dèi pagani. «Cos’è quella faccia? Chiudi quella bocca!»
Lui si ricompose senza remora.
«Dai, dimmi. Cosa vuoi sapere?» gli chiese il volto.
Aprì la bocca per rispondere, ma non riuscì a produrre alcun suono. Ma il suo interlocutore aveva già capito tutto.
«No, mi spiace. Non sono io la tua direzione. O non proprio.»
Espressione confusa.
«Io sono il tuo passato, caro mio. Sono il volto che hai affibbiato alla tua esperienza.»
Però con quel “non proprio”
«Ascoltatore attento. Questo mi piace di te. Esatto, non sono proprio la tua direzione. Non completamente, per lo meno. Vedimi come un punto di partenza. Tutto qui.»
Ma come. Tu sei l’obiettivo.
«Ero l’obiettivo finora. Adesso non più, visto che mi hai trovato. Ricorda: il traguardo non è mai uno solo. Devi sempre ripartire una volta raggiunto quanto desideri. E a volte tocca fare qualche passo indietro per prendere il giusto slancio.»
Lui annuì, convinto.
«Non vuoi sapere dove siamo?» lo provocò.
Penso di averlo capito.
«Bravo, il mio ragazzo.»
Il volto sorrise, pieno di affetto per la sua creatura. Chissà quanto sarebbe passato prima di poterlo vedere ancora. Gli ultimi tempi non erano stati molto trafficati. Lunghi intermezzi tra una visita e l’altra. Non come un tempo, in cui ogni piccolo gesto era un traguardo.
Una lacrima nacque dalla carta e, intrisa d’inchiostro, andò a infrangersi al suolo in un’enorme macchia dai contorni frastagliati.
«Coraggio. Vai.»
Grazie.
Un ultimo sguardo carico di ricordi, poi il tuffo nel nero inchiostro.

 

Direzione 2, Emanuele Secco, 2016
Direzione 2, Emanuele Secco, 2016

 

Tutto divenne onde. Sciabordio di acque ai suoi piedi. Sapore salato fin nei polmoni.
Si svegliò tossendo. Questa volta era su una spiaggia. Deserta.
L’ombra della montagna incombeva su tutto, coprendo il sole.
La bussola che portava al collo indicava, perenne, il nord. La salita.
L’aveva già vista, già salita. Questa volta, però, era molto più alta e impervia.
Era giunto il momento di una nuova scalata.
Era solo una questione di tempo.
Sarebbe arrivato in cima.
La direzione, ancora una volta, era certa.
NORD.

FINE

 

E.

 

*Direzione è anche: pt.1, Bussola, pt.2, Mappa, pt.3, Orientamento.
Annunci

3 pensieri su “84. Direzione

Il tuo Punctum

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...