89. The Wall, pt. 2

Per una lettura ottimale, si ascolti il brano musicale.

 

pt. 2

 

The Wall, pt. 2, Emanuele Secco, 2016
The Wall, pt. 2, Emanuele Secco, 2016

 

Solo. Dalla parte sbagliata del muro.
Un errore, semplice.
Ora nessuna possibilità di rientrare.
Eppure non sono l’intruso, ma non sembra importare molto.
Ho provato a chiamare. Nulla.
Ho gridato, implorato. Nulla.
Solo lo scricchiolio delle ossa in assestamento.
So che sono all’erta, uno per uno. Fanno solo finta di non sentire. Li ho addestrati bene. Impassibili, stoici. Freddi. Ligi al proprio impiego. Forti in una fede rivolta verso un nuovo mondo, tuttavia già visto dal passato. Un futuro che li avrebbe visti vincere contro il male.
«Esso busserà sempre alla vostra porta», gli avevo detto. E così è stato.

«Together we are,
A powerful force,
As one, mind, body and souls.
Let no evil enter nor attempt to reduce us because of the beliefs we hold.»

I primi non arrivarono molto tempo dopo la costruzione del muro.
Non dovemmo fare niente, invalicabile com’era. Aspettammo, tutto qui.
Quando le prime migliaia morirono di fame ammucchiammo i corpi come ulteriore difesa. Vuoi le bestie, vuoi la fame degli arrivi successivi, ben presto la barriera venne rinforzata da argini di ossa. Una speranza di valico, certo, ma che non concede alcuna pietà.
E sono anni, decenni, che il ciclo si ripete.

Ricordo l’inizio.
Migliaia e migliaia di esseri umani in fuga dal proprio mondo.
Non riuscendo a rispedirli indietro optammo per la soluzione più semplice: l’autodistruzione del flusso. Starvation.
E ora, qui, ci sono io.
‘Fanculo.

Il silenzio che mi circonda risalta ogni minimo rumore. Le ossa che si assestano, il ticchettio del becco di qualche rapace intento a scarnificare un teschio.
Passi.
Passi leggeri nel bosco alle mie spalle. Qualche sospiro, ansimi di fatica. Zaini dalle cinghie consumate, troppo strette, grattano via la pelle.
È arrivata un’altra ondata.
D’istinto apro le braccia.
Sarò il primo.
Il pranzo è servito.

(continua…)

 

E.

 

(leggi anche: The Wall, pt. 1)
Annunci

2 pensieri su “89. The Wall, pt. 2

Il tuo Punctum

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...